In evidenza

  • Raid aerei in Siria senza il consenso di Damasco sono illegali. Lettera al Ministro Mogherini

    Pubblichiamo la lettera inviata dal Segretario Generale, Raimondo Schiavone , al Ministro degli Esteri Mogherini.

    Roma, li 11 settembre 2014

    Oggetto: Intervento militare contro i terroristi dell’IS in Siria e Iraq

    Egregio Signor Ministro,

    il Centro Italo Arabo Assadakah esprime soddisfazione per la sua nomina ad Alto Rappresentante dell’UE per la politica Estera e la Sicurezza Comune, con il contestuale ruolo di vice presidente della Commissione Europea.
    Siamo certi che l’Italia sarà ben presentata nel più importante organismo istituzionale del continente e potrà contare su una persona autorevole e attenta ai complessi fenomeni in atto in Medio Oriente e, in particolare, nella sponda sud del Mediterraneo.

  • Due giorni di dibattiti a Mandas con Assadakah. Presentato il libro “Middle East”

    Doppio appuntamento con il Medio Oriente e il Centro Italo Arabo Assadakah al festival della letteratura di viaggio D.H. Lawrence di Mandas. Nella conversazione che il giornalista Alessandro Aramu, direttore della rivista di geopolitica Spondasud, ha avuto con il sindaco Umberto Oppus e con i cittadini, si è parlato di temi di grande attualità: la guerra in Siria e Iraq, il pericolo del terrorismo internazionale e del fondamentalismo islamico, la persecuzione dei cristiani e delle minoranze religiose, la posizione di Hezbollah in Libano, il conflitto israelo- palestinese, la resistenza di Hamas e il ruolo dell’informazione nelle aree di crisi.

  • Morte di 11 poliziotti egiziani nell’attentato terroristico di Rafah. Solidarietà del Centro Italo Arabo Assadakah

    Il Centro Italo Arabo Assadakah esprime il proprio sdegno per la morte di 11 poliziotti egiziani nell’esplosione di un ordigno contro un mezzo blindato a Rafah, nella parte settentrionale della penisola del Sinai. Assadakah chiede all’ambasciatore della Repubblica Araba d’Egitto in Italia di porgere le condoglianze alle autorità del suo Paese e ai familiari delle vittime dell’attentato, congiuntamente alla condanna di ogni forma di terrorismo, in particolare quello condotto ferocemente dai fondamentalisti islamici. Il Centro Italo Arabo supporta con decisione le attività dalle autorità egiziane di contrasto alle organizzazioni terroristiche che stanno insanguinando il paese […]

  • Visita in Italia del Ministro degli Esteri della Repubblica Islamica dell’Iran. Assadakah si rallegra per questa presenza importante

    Visita in Italia del Ministro degli Esteri della Repubblica Islamica dell’Iran. Centro Italo Arabo: presenza importante, Teheran soggetto fondamentale per la lotta al terrorismo e la pace in Medio Oriente Il Centro Italo Arabo Assadakah esprime soddisfazione per la presenza in Italia del ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif. Sarà un’importante occasione per confrontarsi sul programma nucleare iraniano  i cui negoziati con il gruppo di contatto ’5+1′ scadono il prossimo 24 novembre. L’auspicio è che gli incontri europei di questi giorni convincano le autorità di Bruxelles a revocare le ingiuste sanzioni contro la Repubblica […]

  • Assadakah scrive a Schulz: l’UE cancelli Hezbollah dalla lista delle organizzazioni terroristiche

    Richiesta di cancellazione dell’ala militare di Hezbollah dalla lista nera delle organizzazioni terroristiche in Europa   Signor Presidente,   il Centro Italo Arabo Assadakah esprime profonda preoccupazione per l’aggravarsi della situazione in Siria e Iraq, con il rafforzamento dei gruppi jihadisti dello Stato Islamico che oramai controllano vaste porzioni di territorio nei due paesi. Sin dall’inizio della crisi, abbiamo evidenziato il pericolo rappresentato dal terrorismo internazionale di matrice islamica e abbiamo denunciato le violenze commesse dai miliziani estremisti nei confronti della popolazione siriana e, in particolare, nei confronti delle minoranze religiose che da millenni fanno […]

  • Minacce di morte al regista del film sul genocidio armeno. Assadakah esprime la sua solidarietà

    COMUNICATO STAMPA   Minacce di morte al cineasta autore del film sul genocidio armeno. Il Centro Italo Arabo Assadakah esprime solidarietà al regista di “The Cut” Roma, li 1 settembre 2014 – Il Centro Italo-Arabo Assadakah esprime solidarietà al cineasta Fatih Akın che, per aver affrontato il tema del genocidio armeno nel suo ultimo film, “The Cut”, ha ricevuto minacce di morte da parte di estremisti turchi. Il film, presentato alla 71esima Mostra del Cinema di Venezia, racconta l’Odissea di un padre sopravvissuto al genocidio armeno, tragedia che la Turchia, ancora oggi, non riconosce. Il Centro Italo-Arabo Assadakah, rilanciando […]

  • Al Intichar dedica un articolo alle iniziative di Assadakah

    Il giornale libanese Al Tichar dedica un articolo sulle iniziative di Assadakh, in particolare sulla lettera al Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e al ministro degli Affari esteri, Federica Mogherini nella quale si chiede al Governo italiano di riaprire immediatamente i canali diplomatici con le autorità siriane e di intraprendere ogni azione affinché l’ambasciata siriana in Italia, con il rientro del suo delegato, venga riaperta al più presto, e ad attivarsi presso l’Unione Europea e le Nazioni Unite affinché cessino immediatamente le sanzioni nei confronti della Siria in modo da garantire a Damasco di riallacciare […]

  • Assadakah aderisce al Coordinamento Nazionale per la pace in Siria. Aramu vice presidente nazionale

    Il Centro Italo Arabo Assadakah comunica di aver aderito al Coordinamento Nazionale per la pace in Siria, associazione che si costituita ufficialmente a Rimini in data 26 agosto 2014.  Su indicazione di Assadakah, Alessandro Aramu, è stato eletto nel consiglio direttivo del Coordinamento con la carica di vice presidente nazionale. Tra i soci fondatori del Coordinamento, oltre lo stesso Aramu, vi è anche il segretario generale del Centro Italo Arabo Raimondo Schiavone. Del consiglio direttivo fanno inoltre parte: Fiorenza Migliari (Presidente), Patrizio Ricci (Vice Presidente), Ottavio Rodrigo (Tesoriere), Naman Tarcha (segretario), Salvatore Lazzara (consigliere) e […]

  • Terrorismo in Siria, i sordi che non volevano ascoltarci. Le colpe dell’Onu

    (Talal Khrais, Beirut) – Nel 2012 i giornalisti americani hanno scoperto che dalla Turchia migliaia di jihadisti provenienti da vari paesi del mondo entravano in Siria, sostenuti logisticamente dall’esercito di Ankara con un finanziamento esplicito del Qatar e dell’Arabia Saudita. Noi corrispondenti in Siria abbiamo potuto vedere con i nostri occhi i cadaveri dei miliziani in possesso di documenti di identità sauditi, kuwaitiani, francesi, afghani, ceceni e altri. Sulla presenza di terroristi stranieri in Siria abbiamo scritto fiumi di inchiostro. I giornalisti del Centro Italo Arabo Assadakah, gli unici al mondo, hanno potuto intervistare i terroristi detenuti in un carcere di massima sicurezza di Damasco, un documento video eccezionale che dimostra come la guerra in Siria sia stata condotta dall’esterno.

  • Lettera a Renzi e Mogherini: riaprire subito l’ambasciata siriana in Italia

    “A seguito dell’evolversi del quadro internazionale e delle possibili alleanze contro il terrorismo dello Stato Islamico, chiediamo al Governo italiano di riaprire immediatamente i canali diplomatici con le autorità siriane e di intraprendere ogni azione affinché l’ambasciata siriana in Italia, con il rientro del suo delegato, venga riaperta al più presto”. È quanto chiede il Centro Italo Arabo Assadakah al Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e al ministro degli Affari esteri, Federica Mogherini, in una lettera nella quale invitano l’esecutivo italiano “ad attivarsi presso l’Unione Europea e le Nazioni Unite affinché cessino immediatamente le sanzioni nei confronti della Siria in modo da garantire a Damasco di riallacciare normali relazioni diplomatiche per fronteggiare la minaccia del fondamentalismo islamico, riconoscendo a quel governo un ruolo essenziale nella lotta contro il terrorismo dello Stato Islamico e di al Qaeda”.

A LUGLIO IN LIBRERIA

Dai il tuo contributo ad Assadakah Sardegna.

SPONDA SUD

SpondaSud - RIvista di geopolitica e di studi internazionali.

Al Manhar LIVE

Al khabar ر_َ†_َ† TG

Comunicati stampa

Rassegna Stampa

Progetti di Cooperazione

Gemellaggi

Normativa

I nostri partners

Reportage Fotografici

10348215_649522338464795_6931765075105457814_n-150x150
a-1
convegno iran 1
Eglise-orthodox
Maaloula terra del cristianesimo, città fantasma, nessuno può entrare a causa dei colpi dei cecchini . noi siamo entrati camminando per ore nella notte scura.
 
oggi 26 0ttobre una nostra missione è terminata in Siria il team: Tony Capuozzo, Talal Khrais e Shadi Martak. programma Terra su Rete 4. io rimarró.
Un lavoro straordinario, pieno di rischi, tutto questo per far conoscere la vera storia della Siria.
Kassir Moussaoi visita sede di Assadakah Cagliari
Antonio Picasso e Umberto Aime "Medio Oriente cristiano. Reportage dal cuore della mezzaluna fertile
genitori dei tunisini combattenti (1)
campo ain el hilweh